CAMPIONATO NAZIONALE & ” TORNEO G. CHERUBINI” – BR 25 – GARA 1 – 27.11.2022.

Inizio di stagione un po’…travagliato ma, in ogni caso sempre un inizio. Ieri, 27 Novembre 2022, per il Team della Fenice, si è ufficialmente aperta la stagione sportiva 2022/2023.

Programma della giornata due competizioni, Il campionato Nazionale BRAC Italia ed il Torneo interno “G. Cherubini”, entrambi di BR 25. Bersagli con duplice valenza e prima gara per entrambe le competizioni.

Una bella mattina di pieno sole, anche se la temperatura, ormai invernale, comincia a farsi sentire e, specialmente sotto la tettoia, ha visto tutti i partecipanti ben intabarrati.

Una bella tramontana tesa da oltre 20 nodi ha accompagnato tutta la mattinata costringendo a piantare ben saldi tutti i segnavento sulle linee di tiro. Le eliche delle wing flags hanno girato vorticosamente per tutta la durata delle sessioni di tiro mentre le aste dei bilanceri battevano continuamente sui loro fine corsa. Inutile parlare dei salti divento sul campo, ormai noti a tutti noi.

Da quando il gruppo dei Brac-er’s Romani ha iniziato la propria attività ad Isola Farnese, trasferendosi prima al Nomentano e, successivamente, nell’attuale sede della Pisana il vento non gli ha mai concesso un po’ di tregua, se non in sporadiche, rare occasioni. Poco male, abituati alle angherie del caro amico Eolo, i tiratori di Roma non ci fanno più caso. Si siedono in linea e tirano i propri bersagli come se si trovassero all’interno di un poligono completamente chiuso.

Gran piacere per tutti avere tra noi sia Loris che Stefano i quali, dopo una serie di spiacevoli vicissitudini di salute che li hanno tenuto lontano dal campo per un lungo periodo, sono tornati a sedersi al banco di tiro Loris è addirittura riuscito a spuntare il miglior risultato in diottra, la sua categoria preferita. E, come sappiamo tutti, totalizzare 128,02 con le condizioni di vento presenti al campo ieri, è un vero miracolo di abilità. Graditissima anche la presenza della nostra nuova “mascotte”, Nicole Rovere che ha preso il posto del fratello Stefano e, nonostante fosse alla sua prima esperienza

Bravo anche Claudio che, con la sua PCP in Superleggera (SVA- 7,5J), ha azzeccato il miglior bersaglio della giornata, superando addirittura i risultati ottenuti dai concorrenti della leggera (LVA-16,5J) e della pesante (HVA-26J).

Risultati globali, se non eclatanti, ben allineati alle condizioni meteo della giornata.

Per quanto ci si possa impegnare cercando di interpretare al meglio il vento, quando si è in presenza di raffiche, imprevedibili sia in intensità che direzione che, oltretutto, superano i 20 nodi, l’unica cosa da fare e rassegnarsi alla situazione cercando soltanto di dare il meglio che si può.

Di seguito, qualche immagine della giornata ed un video molto significativo sulle condizioni di vento che hanno caratterizzato le linee di tiro durante la competizione.

Quando si parla di vento al campo della Fenice….

La sede operativa di BRAC Italia & del BRAC-ers TEAM Romano….