Non può piovere in eterno ne può spirare sempre il vento!! GARA 3, finalmente un giorno fortunato

Non succede quasi mai ma a volte capita, anche qui a Roma.

Ieri, dopo quasi due anni di intervallo dall’ultima volta, il nostro caro amico onnipresente vento, ha trascorso buona parte della mattinata giocherellando con inusitata flemma invece che imperversare con la sua caratteristica malignità  tra i nostri porta bersagli, tornando alle sue solite abitudini soltanto sul tardi. D’altronde siamo sotto le feste ed anche lui, intenerito dal prossimo Natale, ha deciso di darci un po’ di tregua, anche se parzialmente.    In ogni caso, le sue consuete abitudini di “scompigliatore” del campo Romano alla fine hanno prevalso ma ormai, i nostri giochi erano (quasi) fatti….    E le conseguenze sono state subito evidenti, basta dare un’occhiata ai risultati conseguiti.

Risultati GARA 3

Quando mai, qui a Roma si sono visti i 249, i 246, i 245…  !! L’ultima volta era capitato a fine 2017…

E’ l’ennesima riprova che, in questa disciplina , le condizioni climatiche sono un elemento determinante. Facile controllare il vento quando si muove piano e da una direzione costante.  Stabiliti i valori di correzione con qualche tiro di prova, il resto viene da solo.

Per noi, abituati a vedere i segnavento, posti a pochi metri uno dall’altro, ruotare come frullatori indicando due direzioni opposte, è stato il ….“bengodi”.

Framer 2  Framer 3

Apprezzabili sia la temperatura, che si è mantenuta attorno ai 14 gradi, sia l’assenza di pioggia che ci ha evitato le belle inzuppate delle ultime gare. Durante GARA 2 infatti, piovendo a vento, la nostra tettoia era come se non ci fosse.

Una bella giornata che, seppure con qualche defezione, ha visto impegnati 26 BRAC-er’s. Una bella soddisfazione se si pensa che l’ASD Romana conta in tutto 34 associati.  

Framer 1  Framer 4

Fausto Pantò seguita nel suo bel crescendo dando lustro ai colori di Roma e tutti gli altri hanno avuto il piacevole riscontro che,  tirando in condizioni più ..umane, qualche bel punteggio riescono a farlo.  Non è semplice mantenere costanza quando i propri punteggi non riescono a migliorare.  La sensazione che si prova è spesso di assoluta carenza delle proprie capacità e la voglia di vendere tutto e dedicarsi a qualche altro hobby.   Una giornata come quella odierna, tuttavia, dimostra quanto invece siano determinati fattori esterni difficilmente controllabili, a condizionare i punteggi ottenuti, e riprende la voglia di sedersi e tirare.

Una bella tavolata allestita dalla nostra impareggiabile Giulia, tra risate e sfottò, ha concluso GARA 3. Ci siamo seduti (quasi) tutti già soddisfatti, consapevoli che almeno per questa volta non ci è servita, come di solito, da ….“palliativo consolatorio”.

Un particolare ringraziamento a Giorgio Servizio che, nonostante gli impegni di tiro e la Direzione di gara, tra l’altro svolta egregiamente, ci ha regalato un ottimo servizio fotografico della giornata. 

549bcda6-e275-4fa9-a39c-eb596996be23

Non resta che salutarci, in attesa del prossimo incontro qui al nostro campo Romano… Non dovremo attendere molto, è previsto infatti per Domenica prossima 15 Dicembre.   Una garetta  di BR 25 …”semiseria” (ma non per questo priva di belle premiazioni),  organizzata per brindare assieme scambiandoci gli Auguri per le prossime Festività.

Arrivederci tutti…..

Due parole per un caro amico che se n’è andato…

Queste sono occasioni in cui è estremamente difficile per tutti noi poter esprimere il proprio stato d’animo.

Gianfranco è e rimarrà sempre nei nostri cuori e non potrebbe essere, in alcun modo altrimenti.    

                                         SO-Cherubini Gianfranco

Tutti sappiamo che, indipendentemente dai suoi ultimi problemi di salute,  la sua esistenza non è stata facile.  Ma sappiamo anche che, nonostante tutto, è stato in grado di regalarci sempre e comunque quell’immancabile suo sincero sorriso.   Sempre pronto a sdrammatizzare la sua pesante situazione, in special modo in questi ultimi periodi.

L’ho sentito al telefono, al più tardi, quattro o cinque giorni fa e, nonostante avesse grande difficoltà a parlare, non un cenno al suo stato fisico alla sua situazione che da quell’uomo intelligente che era, conosceva perfettamente.   Anche se stentatamente, dalle poche cose che è riuscito a dirmi, traspariva ancora quel suo spirito allegro di sempre.   Non so dove trovasse la forza per farlo ma certo per me, nonostante i miei settantaquattro anni, è stata una grande lezione di vita.

Inutile accennare alla sua eccezionale preparazione tecnica ed alla sua immensa disponibilità nel metterci a disposizione il suo ingegno e le sue capacità, a volte senza nemmeno chiedergli di farlo.    A Gianfranco bastava coglierci in difficoltà con qualcuno dei nostri aggeggi di tiro per  presentarsi, al successivo incontro al campo, con il nostro problema risolto nelle sue mani, senza mai nulla chiedere…

Una grande perdita per tutti noi, quel suo bel vocione profondo, pieno di saggezza genuina, sempre attento nell’esprimersi e sempre gioviale, in ogni occasione e con tutti. Certo, la sua presenza, ci mancherà ma non credo che nessuno di noi potrà dimenticarlo.

_BAA3112

Gianfranco sarà con noi, al TAV Nomentano, in ogni nostra occasione d’incontro.   E se magari non lo vedremo più seduto ad un tavolo di BRAC , con la sua AA 410 tirata a lucido,

20171015_100952

 

20171119_122751

unlimited a 1

sarà comunque li, condividendo come ha sempre fatto, tutti i nostri momenti di aggregazione….

20171015_123447

Un ultimo saluto a te dal profondo dei nostri cuori.

Alla prossima grandissimo amico mio …. 

sono occasioni in cui è estremamente difficile per tutti noi poter esprimere il proprio stato d’animo.

Gianfranco è e rimarrà sempre nei nostri cuori e non potrebbe essere, in alcun modo altrimenti.    

                                         

Tutti sappiamo che, indipendentemente dai suoi ultimi problemi di salute,  la sua esistenza non è stata facile.  Ma sappiamo anche che, nonostante tutto, è stato in grado di regalarci sempre e comunque quell’immancabile suo sincero sorriso.   Sempre pronto a sdrammatizzare la sua pesante situazione, in special modo in questi ultimi periodi.

L’ho sentito al telefono, al più tardi, quattro o cinque giorni fa e, nonostante avesse grande difficoltà a parlare, non un cenno al suo stato fisico alla sua situazione che da quell’uomo intelligente che era, conosceva perfettamente.   Anche se stentatamente, dalle poche cose che è riuscito a dirmi, traspariva ancora quel suo spirito allegro di sempre.   Non so dove trovasse la forza per farlo ma certo per me, nonostante i miei settantaquattro anni, è stata una grande lezione di vita.

Inutile accennare alla sua eccezionale preparazione tecnica ed alla sua immensa disponibilità nel metterci a disposizione il suo ingegno e le sue capacità, a volte senza nemmeno chiedergli di farlo.    A Gianfranco bastava coglierci in difficoltà con qualcuno dei nostri aggeggi di tiro per  presentarsi, al successivo incontro al campo, con il nostro problema risolto nelle sue mani, senza mai nulla chiedere…

Una grande perdita per tutti noi, quel suo bel vocione profondo, pieno di saggezza genuina, sempre attento nell’esprimersi e sempre gioviale, in ogni occasione e con tutti. Certo, la sua presenza, ci mancherà ma non credo che nessuno di noi potrà dimenticarlo.

Gianfranco sarà con noi, al TAV Nomentano, in ogni nostra occasione d’incontro.   E se magari non lo vedremo più seduto ad un tavolo di BRAC , con la sua AA 410 tirata a lucido,

 

 

sarà comunque li, condividendo come ha sempre fatto, tutti i nostri momenti di aggregazione….

Un ultimo saluto a te dal profondo dei nostri cuori.

Alla prossima grandissimo amico mio …. 

Auguri ….

Panettone alle Mouches

Un ottima occasione per scambiarci gli auguri per le prossime festività.

E chissà se, per fine gara, prima di affettare il panettone e brindare alla nostra salute, Giulia non ci prepari

Stampa

un bel “cotechino con salsicce e lenticchie”?!  

Campionato Naz. BRAC Italia LIBERTAS & Torneo regionale “Gianfranco Cherubini” di BR 25 – GARA 2 – 24 Novembre 2019

Come è il nostro solito anche per quest’occasione il meteo non si è dimostrato molto “collaborativo”.
L’intera gara, i cui preparativi sono iniziati alle 08.00, e che è terminata alle 13.30 si è svolta sotto una pioggia battente che non si è mai fermata per tutto il tempo. Poco vento ma a folate improvvise del tutto imprevedibili. Basta riguardarsi i bersagli tirati per individuare i momenti in cui il nostro “caro ospite” ha fatto sentire la sua presenza… Risultati costanti che improvvisamente, in una o due visuali consecutive, si decentrano notevolmente.
Quando si tira in tale situazione, passando dalla totale assenza di vento ad un’improvvisa folata di vento, della durata di 8/10 secondi, diviene praticamente impossibile compensare. Nonostante tutto, qualche buon risultato è uscito fuori…
Enrico Bove seguita a meravigliarci tutti. In queste condizioni, nella categoria “Springer”con la sua HW 977 ha realizzato il terzo miglior bersaglio in assoluto della giornata (243,05). Veramente una prestazione eccezionale se pensiamo che i primi due (247,12/246,04), sono stati totalizzati da Fausto Pantò nella categoria “Open”. Bene anche Mauro Ciancamerla che, in Unlimited “B”, ha spuntato un buon 241,07, seguito da Edmondo Pasquini con 240,07. In “Diopter” Loris Giorgi conferma le sue prestazioni con un 155,02 mentre in Unlimited “A” Alessandro Rovere, fotografo ufficiale della compagine, ha tirato il miglior besrsaglio della categoria totalizzando un buon 234,04.
Diverse defezioni a causa del tempo che comunque non hanno impedito ai convenuti di trascorrere una mattinata tanto…”bagnata” quanto divertente…
Rivolgo un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato a GARA 2. Hanno dimostrato con quanto interesse e quanta passione affrontano questa nostra disciplina sportiva. Nonostante le condizioni meteo veramente avverse, alcuni di loro, Francesco Mele e Nino Corrado, hanno raggiunto il campo addirittura dalla provincia di Latina mentre Fausto Pantò, venendo da Nettuno che è a circa una 50 di chilometri da Roma, dopo aver distrutto due copertoni in una buca sulla Pontina, ha lasciato l’auto presso un’area di servizio e si è fatto accompagnare al TAV Nomentano dal padre.
Un saluto a tutti e, sperando che magari con l’avvento delle festività Natalizie, il clima sia un po’ più benevolo con i BRAC-ers Romani, invio il mio arrivederci al prossimo impegno di Dicembre con GARA 3
Di seguito, com’è d’uso i risultati della giornata e qualche …”umidiccia” immagine.

TORNEO 2019 2020 GARA 2

Torneo BRAC Italia Roma – Libertas di BR 50 mt. GARA 2 Domenica 10 Novembre 2019

Il tempo si è dimostrato abbastanza clemente per tutta la durata delle sessioni di tiro, dico “abbastanza” perchè, è vero che, contrariamente a quanto annunciato dalle previsioni meteo la giornata è stata coronata da uno splendido sole, ma è altrettanto vero che il vento, sempre presente sul nostro campo, non è mai stato tanto infido e traditore come per questa occasione.
Anche se non di grande intensità non ci ha dato modo di interpretarlo nemmeno per un momento.
Avete mai visto due segnavento, allineati parallelamente ai bersagli e distanti tra loro 3/4 metri, girare perfettamente contrapposti uno con l’altro? A me sinceramente non era mai capitato…
Se pensiamo poi alla distanza a cui si tirava immaginatevi che caspita di correzioni era necessario applicare per tentare di incocciare la visuale da sforacchiare…
Nonostante tutto, i risultati ottenuti non sono stati niente male… Enrico Bove ha superato se stesso con un magnifico 138,00 in Springer mentre Giovanni Cascino, in Open Diopter, è riuscito a stampare sul suo bersaglio un bel 152,04… Molto bene anche Fausto Pantò che, alle sue prime esperienze in Diopter, con un punteggio di 144,01 ha affiancato a pari merito, quella “vecchia volpe” di Loris Giorgi con il risultato migliore della categoria…
Spesso mi chiedo cosa riuscirebbero a fare i BRAC-ers Romani se potessero disporre di un poligono serio, come molti dei nostri amici al nord, invece di tirare in …”plein air”, come purtroppo sono costretti a fare… Ma questa è un’altra storia.

Qualche immagine della giornata ed i risultati di gara….

BRAC BR 50 mt GARA 2

BRAC BR 50 mt riassuntivo GARA 2

 

 

 

 

 

Campionato Nazionale BRAC-LIBERTAS & Torneo Regionale”Gianfranco Cherubini” di BR 25 – GARA 1 – Ottobre 2019

 

Complimenti a tutti i Romani !!

I punteggi ottenuti in questa prima gara evincono una netta crescita di tutti i tiratori che nel tempo hanno affinato tecniche e dotazioni di armi.

In Unlimited “B” (LVA) B la nostra “prima canna” Mauro Ciancamerla detta sempre legge ma un complimento va anche indirizzato alla “new entry “, Pina Guglielmi che, al suo primo cartellino, ottiene un punteggio di tutto rispetto.

Un complimentone al giovane Alessandro Rovere che continua a crescere che ci ha regalato un primo posto in Unlimited “A” (SLVA). E non trascuriamo il caro Enrico Bove che con la sua Springer continua a collezionare punteggi da PCP.

Il nostro campioncino Fausto Pantò tiene sempre alta la guardia, ottenendo due ottimi piazzamenti in Open e Diopter. E che dire del nostro Presidente che, come il buon vino invecchiando migliora, ha “stampato” dei cartellini di alta classifica.

Bravi Tutti !!

Risultati GARA 1

Torneo Regionale Lazio 2019 – 22 Settembre 2019 – 4^ GARA – Associazione ospite BRAC Italia Roma

 

locandina FT settembre 2019DA MAURO CIANCAMERLA  ====>

Domenica 22 settembre ’19, nonostante le previsioni meteo prevedessero un tempo terrificante con piogge torrenziali, lampi e fulmini (come poi soltanto in parte si è avverato), si è regolarmente svolta la 4° e Finale Gara Regionale Lazio presso il campo di Field Target allestito in maniera permanente presso la sede romana dell’ASD BRAC Italia Roma-Sezione Field Target.
Fin dalle prime ore del mattino una pioggia battente ha accompagnato l’arrivo dei concorrenti che inizialmente stavano quasi per rinunciare alla gara; verso le 09:00 invece, uno squarcio nel cielo grigio e l’improvvisa fine della pioggia hanno permesso alla compagine di dare inizio alla tenzone.
La gara si è svolta, come di consuetudine, su un percorso ripetuto due volte composto da 12 piazzole Depo e 12 Full (con una piazzola da tre sagome, sia Depo che Full) per un totale di 50 sagome per categoria.
Il percorso si è svolto regolarmente con una breve interruzione dovuta alla sistemazione di una delle sagome Full, ”Il leone d’Inghilterra” (trofeo riportato in patria dal sottoscritto, reduce dalle dure battaglie combattute in quel della perfida Albione in occasione dell’ultimo Campionato Mondiale di FT), che si rifiutava di farsi abbattere ma, , come sempre, il fulmineo intervento dell’instancabile “Messer Mauro” (me medesimo in veste di organizzatore dell’evento e responsabile unico della Sezione FT di BRAC Italia Roma) che, con la collaborazione del suo fido “Scudiero Pino Mincio”, ha permesso in tempi brevissimi il prosieguo della gara.
Soltanto verso la metà dell’intero percorso la pioggia ha ricominciato a farsi sentire, inizialmente leggera e insignificante, poi sempre più fitta e insidiosa, ma la gara è stata portata lo stesso al termine.
Si è quindi svolta la premiazione che ha visto salire sul podio i primi tre classificati delle quattro specialità, insigniti, oltre che da “premi mangerecci“, da una bellissima pergamena recante il titolo aggiudicato.

premiazione 2019 1pcpf finale

Alle mascotte, giovanissimi figli dei gareggianti, presenti loro malgrado all’intera competizione, è toccata, a loro volta, una premiazione di gruppo per la pazienza e la disinvoltura con cui hanno accompagnato i propri genitori impegnati nelle svariate prove del torneo.
Per chiudere la mattinata è stato servito ai convenuti uno spuntino (o spuntone…!?!) a base di ottima porchetta di Ariccia accompagnata da deliziosi formaggi e abbondanti libagioni.
Appuntamento alla prossima anche se il meteo non si dovesse presentare nelle migliori condizioni e, come suole dirsi… “CHI C’E’ C’E’, CHI NON HA FATTO RESTA AME !!!”
Qualche immagine della giornata ed i risultai della competizione

Schermata 2019-09-26 alle 16.48.07

Questa presentazione richiede JavaScript.

La sede operativa di BRAC Italia & del BRAC-ers TEAM Romano….